Come Funziona l’Indicatore Momentum

Il Momentum è un indicatore che esprime il rapporto tra il prezzo di oggi e quello di n-periodi
passati, come al solito scelti in maniera del tutto arbitraria.

il Momentum è il rapporto tra una variazione di prezzo
ed il tempo nel quale tale variazione è avvenuta,
per cui possiamo dire che
il Momentum è un indicatore di velocità della tendenza,
in cui la misura della velocità è data dal rapporto tra lo spazio percorso e il tempo impiegato a pecorrerlo.

La formula, una volta tanto, è relativamente semplice:

prezzo attuale – prezzo N giorni addietro

La circostanza che il periodo di tempo N sul quale calcolare l’oscillatore Momentum sia scelto in maniera arbitraria, è un dato di non
poca rilevanza, dal momento che l’oscillatore assumerà valori diversi a seconda del periodo scelto, dando di conseguenza segnali
operativi diversi sulla base di elementi strettamente soggettivi.

oscillatore
ROC
Rate of Change

Una variante del Momentum, è il ROC (Rate of Change)
che viene calcolato come rapporto percentuale fra l’ultima chiusura disponibile
e la chiusura del giorno al quale fa riferimento l’intervallo scelto.

Il ROC si calcola con con la seguente formula

100 * (prezzo attuale – prezzo N giorni addietro)
prezzo N giorni addietro

L’unica differenza risiede nel fatto che mentre il Momentum esprime il tasso di variazione dei prezzi in termini di rapporto, il ROC
esprime tale tasso di variazione in termini percentuali. Entrambi, comunque, sono indicatori della velocità della tendenza ed a parità di
elementi utilizzati per il calcolo, forniscono le stesse indicazioni ed evidenziano il medesimo andamento, segnalando un trend rialzista
se assumono valori crescenti ovvero un trend ribassista se assumono valori decrescenti.

Lascia un commento