Come Diventare un Assistenza Sociale

Fare l’assistente sociale è un lavoro che può essere molto interessante ed utile, perchè ci mette in contatto con persone che hanno bisogno di aiuto e noi siamo istituzionalizzati a donarglielo, in modo che possano superare le loro problematiche.

Le domande che tutti si pongono e se serve una laurea, o esiste un albo, oppure ci sono dei corsi per essere abilitato alla professione. Vediamo qui in questa breve guida come poter essere d’aiuto a chi si avvicina a questa professione o a chi desidera iniziare ad avvicinarvisi.
Innanzitutto dobbiamo dire che l’assistente sociale è un operatore sociale che agisce in favore di individui, gruppi e famiglie che hanno bisogno di aiuto, cercando di risolvere i problemi e gestendo le situazioni di disagio.
Come lavoro richiede delle competenze specifiche, e non può essere improvvisato, inoltre si deve possedere una grande propensione nell’aiutare il prossimo.

Si lavora principalmente per offrire sostegno in situazioni di disagio, che spesso possono essere non facilmente gestibili.
Per introdursi nella professione, occorre una laurea in Scienze del Servizio Sociale, che può essere nella facoltà di Sociologia, Scienze Politiche, Scienze della Formazione, o altre, a seconda degli atenei.
Per una lista completa di tutti gli atenei e le facoltà presso i quali è possibile frequentare questo corso di laurea, potete consultare la sezione Formazione del sito dell’Ordine Nazionale Assistenti Sociali.

A seconda che si prenda la laurea triennale o specialistica, si accede a due differenti professioni in ambito sociale:
Chi ha la laurea specialistica, cioè di 5 anni, può diventare assistente sociale di categoria A, cioè assistente sociale specialista, mentre chi ha solo la laurea triennale rimane un generico.
Se si è assistente sociale specialista, oltre ad occuparsi delle famiglie in situazioni di disagio, può elaborare e dirigere programmi di politica sociale, ricerca e attività didattico-formativa. Per ogni informazione più dettagliata, si può consultare il sito degli assistenti sociali.
Durante i corsi di laurea è obbligatorio svolgere un tirocinio formativo per acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per la professione che si sta per svolgere.
Dopo la laurea e il tirocinio, per abilitarsi è comunque previsto un esame di Stato.

L’esame di Stato, differente per le due categorie di operatore sociale, consiste in 4 prove per l’assistente sociale generico e 3 per l’assistente sociale specialista.
Per l’assistente sociale generico sono previste due prove scritte, una orale ed una pratica, che verteranno sugli argomenti trattati nel corso di laurea seguito.
Per chi diventa assistente sociale professionista sono invece previste 2 prove scritte ed una orale e nel secondo caso ci sono due prove scritte e un orale.
Sperato l’esame di Stato ci si può iscrivere all’Albo Professionale pagando una tassa di abilitazione

Lascia un commento