Cosa Sono Resistenze e Supporti

Quando un valore forma un massimo relativo, per l’analisi tecnica, da questo prezzo parte una
linea ideale che rappresenta una ipotetica resistenza ad un futuro rialzo dei prezzi.

In altre parole,
dal momento che a quel determinato prezzo, ed in quel determinato momento,
la tendenza si è invertita a causa del venir meno della pressione degli acquisti,
si suppone che anche nel futuro il mercato possa comportarsi in maniera simile.

Il concetto di resistenza ipotizza quindi che,
in presenza di circostanze del tutto mutate,
gli attori del mercato reagiscano in maniera analoga,
concentrando la loro attenzione sul prezzo più che sull’evolversi degli accadimenti.

Un comportamento insensato e privo di ogni logica,
reso plausibile solo grazie alla suggestione della rappresentazione grafica.

Quando un valore forma un minimo relativo, per l’analisi tecnica, da questo minimo parte una
linea ideale che funge da ipotetico supporto alla quotazione, nel caso di un successivo ribasso.

In altre parole,
dal momento che a quel determinato prezzo, ed in quel determinato momento,
la tendenza si è invertita a causa del venir meno della pressione delle vendite,
si suppone che anche nel futuro il mercato possa comportarsi in maniera simile.

Il concetto di supporto ipotizza quindi che,
in presenza di circostanze del tutto mutate,
gli attori del mercato reagiscano in maniera analoga,
concentrando la loro attenzione sul prezzo più che sull’evolversi degli accadimenti.

Un comportamento parimenti insensato e privo di ogni logica,
reso plausibile solo grazie alla suggestione della rappresentazione grafica.

Le indicazioni di resistenza e quelle di supporto, naturalmente, sono tante quanti sono i massimi e i
minimi relativi segnati nell’intervallo temporale preso in considerazione dal graficista. Ma la loro
importanza, secondo l’analisi tecnica, è diversa a seconda dell’ampiezza del volume degli scambi
e della lontananza temporale del prezzo a cui fanno riferimento.

Lascia un commento