Come Interagire con i Colleghi

Hai appena trovato lavoro, magari sei appena uscito dalla scuola e sei alle prime armi. Il tuo primo giorno di lavoro si avvicina o lo hai già vissuto ma temi di fare la figura dell’imbranato e dell’incompetente. Per non avere preoccupazioni segui questa guida.

Se sei al tuo primo giorno di lavoro e sei in un ufficio con altre persone, comportati con loro con gentilezza e cortesia anche se ti sembrano ostili verso di te e osservali per imparare il più possibile. Dimostra di avere buona volontà e non avere paura di chiedere se non capisci qualche incarico o come funziona un certo programma al computer, invece di stare zitto, continuare a fare e alla fine fare una pessima figura perché hai sbagliato tutto.

Se ci riesci, lega con almeno un tuo collega. La diffidenza è normale, cerca di renderti amici i tuoi colleghi, magari offrendo loro il caffè o offrendoti di aiutarli se si trovano in difficoltà. Attenzione però, non fartri sfruttare.Se vedi che se ne stanno approffittando, sempre con cortesia ma con fermezza, falli tornare al loro posto.

Attento però, può capitare che i primi tempi ti facciano fare delle cose che tu non reputi nelle tue mansioni (tipo ti fanno fare solo fotocopie, rispondere al telefono o altro). E’ normale, tutti hanno passato la gavetta, serve per metterti alla prova.

Cerca di vestirti adeguatamente, meglio in uno stile classico. Informati bene cosa puoi e cosa non puoi indossare (in tanti uffici sono vietati i jeans per esempio). Cerca di curare il tuo aspetto: sia i clienti che le altre persone guarderanno prima di tutto i tuoi capelli, poi le tue mani e infine il tuo vestito. Il tuo tono di voce deve essere fermo e chiaro, non tremante e con la vocina flebile: il cliente e il collega vuole sentire una persona sicura.

Se devi rispondere al telefono, fatti dire la frase di apertura (tipo il nome dell’azienda e un saluto tipo buongiorno o dica pure, sono Tizio). Anche al telefono ci sono delle regole: rispondi ad esso entro il terzo squillo, il tuo tono di voce deve essere fermo e chiaro, se il cliente ti fa una domanda a cui non sai rispondere mai dire non so o farti uscire dalla bocca qualunque suono di incertezza, piuttosto digli che al momento la persona che si occupa di questo è occupata e fatti dare il numero di telefono e digli che richiamerai. Il cliente odia aspettare e odia parlare con incompetenti e tu avrai il tempo di chiedere delucidazioni ai colleghi.

Se devi incontrare un cliente faccia a faccia più o meno le regole sono le stesse, ma ricordati che il cliente può vederti: mai fare smorfie o risatine, lo farai innervosire se è uno permaloso! Se il cliente è arrabbiato e ha telefonato o è venuto in ufficio per lamentarsi, tu ascoltalo e cerca di assecondarlo, dicendo frasi tipo la capisco benissimo (in modo da entrare in empatia con lui) e fai capire che troverai la soluzione al suo problema.

Lascia un commento