Cosa Sono i Prestiti per Cattivi Pagatori

I prestiti per cattivi pagatori sono finanziamenti concessi, come dice il nome stesso, a soggetti che in passato hanno avuto dei disguidi finanziari. Ma come si fa per poterli ottenere e che vantaggi hanno?

I prestiti a cattivi pagatori, come ottenerli
Sicuramente ottenere dei prestiti per cattivi pagatori è una delle ultime soluzioni che hanno a disposizione coloro i quali hanno avuto dei disguidi finanziari in passato. Sono solitamente l’ultima spiaggia se si ha bisogno di un prestito per una qualunque finalità.

Per poterne fare richiesta occorre dimostrare di avere un certo reddito e bisogna fornire determinate garanzie.

I prestiti a cattivi pagatori, infatti, vengono solitamente concessi ai lavoratori dipendenti, sia del settore privato che di quello pubblico, sotto forma di cessione del quinto. Meglio se l’azienda per la quale si lavora, nel caso in cui fosse privata, è di grandi dimensioni, dato che è in grado di fornire delle garanzie maggiori rispetto ad un’azienda piccola o ad una ditta individuale.

Se invece sei un lavoratore autonomo e sei un cattivo pagatore o un protestato, allora devi fornire altre garanzie. Di solito tali garanzie sono date tramite la firma di cambiali. Questi finanziamenti sono noti anche come prestiti cambializzati e per dettagli è possibile vedere questa guida sul sito Cambiale.net.

Quali sono i vantaggi dei prestiti per cattivi pagatori?
Sicuramente il più grande vantaggio è quello che permettono, a soggetti che altrimenti avrebbero avuto problemi di credito, di accedere al mercato del credito.

Lo svantaggio invece?
Sicuramente essendo dei prestiti concessi ad una categoria di persone che già in passato, per un motivo o per un altro, ha mostrato di avere problemi nel restituire correttamente un finanziamento, le condizioni sono solitamente più gravose rispetto a quelle dei classici prestiti personali.

Lascia un commento